QGIS e le ultime novità sui pacchetti di installazione

QGIS è un software GIS Desktop multi piattaforma, ovvero è installabile su Linux, mcOS e Windows; per i sistemi operativi Windows si hanno due possibili vie per l’installazione: quella stand-alone e quella avanzata. A partire dalla QGIS 3.20 Odense (giugno 2021) le versioni stand-alone saranno pacchettizzate e distribuite in formato MSI e solo a 64bit e avranno un maggior peso dovuto alla presenza di nuove librerie; e la installazione avanzata passa definitivamente alla OSGeo4W v2 come descritto sotto e annunciato qui:

NOTA PER GLI UTENTI ESISTENTI: OSGeo4W v2 (precedentemente noto come testing) è ora il repository normale. L’ultima versione di QGIS è disponibile solo qui, poiché richiede già dipendenze non disponibili nel vecchio repository. La versione a lungo termine è inoltre disponibile anche nel vecchio repository utilizzando le stesse dipendenze di prima (vedi sotto). Ciò include anche una versione a 32 bit, che OSGeo4W v2 non supporta.
ATTENZIONE: gli aggiornamenti delle vecchie configurazioni utilizzando il nuovo repository non sono supportati. È necessario eseguire una nuova installazione o utilizzare una directory diversa.

Quindi avremo per le Stand-Alone MSI (che derivano dal pacchetto OSGeo4W 64 bit):

Per chi usasse la vecchia OSGeo4W (32 bit e 64 bit) troverà ancora la versione a Lungo Termine QGIS 3.16 LTR Hannover

Quindi, per chi usasse l’installazione avanzata vecchia OSGe4W: è fortemente consigliato cancellare la cartella OSGeo4W che contiene le vecchie installazioni e installare il tutto dal nuovo repository OSGeo4W v2, che ormai è il repository utilizzato con tutte le nuove librerie.

Tutto questo è possibile grazie a Jürgen E. Fischer che si occupa della pacchettizzazione di QGIS !!!

RELEASE CANDIDATE

A partire dalla versione QGIS 3.20.0 Odense si è deciso di chiamare le versioni con .0 (ovvero la prima versione di ogni nuovo rilascio) con release candidate (vedi sopra), questo è dovuto al fatto che ogni nuova release introduce numerose nuove feature e occorre un periodo di test; per evidenziare questo periodo, nello splashscreen sarà presente, su sfondo rosso, la scritta release candidate. (per maggiori info leggi qui)


RIFERIMENTI

2 pensieri su “QGIS e le ultime novità sui pacchetti di installazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.